TECNOLOGIA
Microsoft SkyDrive diventa Microsoft OneDrive
Scritto il 2014-02-24 da Lorenzo Ajello su News

Fonte: www.lorenzoajello.it

Microsoft SkyDrive diventa Microsoft OneDrive, una scelta forzata da parte della Microsoft per evitare le pesanti azioni legali annunciate dalla piattaforma televisiva Sky. Secondo quanto sostenuto da Rupert Murdoch, il nome del programma della società dei Windows poteva facilmente generare confusione tra gli utenti, favorendone così la sua diffusione.

Con OneDrive però, l'azienda di Redmond non introduce solamente una nuova denominazione, ma arricchisce il software con nuove funzionalità in grado di ottimizzare i 7 GB di spazio gratuito. Oltre a tutti i sistemi operativi del big M infatti, il servizio di cloud computing sarà facilmente utilizzabile anche da utenti Android, iOS ed Xbox. Inoltre è stata decisamente migliorata l'integrazione con il pacchetto Microsoft Office.

Rispetto al tanto apprezzato SkyDrive inoltre, ciascun utente avrà la possibilità di ampliare gratuitamente il proprio spazio attraverso una serie di azioni da intraprendere, esattamente come già fatto dal servizio di cloud DropBox. Infatti, attivando il salvataggio automatico di fotografie e video dal proprio smartphone, ciascun iscritto potrà contare su ulteriori 3 GB di spazio a sua volta espandibili, in blocchi da 500 MB, per ogni utente presentato, fino ad un massimo di 5 GB.

Come già proposto da competitor come DropBox e Google Drive, anche per la piattaforma made in Redmond è prevista la possibilità di utilizzare degli account a pagamento che prevedono il pagamento annuale di 19 euro per 50 GB, 37 euro per 100 GB e 74 euro per 200 GB.

Foto