TECNOLOGIA
Xbox Music: stop allo streaming gratuito
Scritto il 2014-10-30 da Michela Assuntino su News

Fonte: www.forbes.com

Brutte notizie per gli utilizzatori di Xbox Music, la piattaforma di streaming musicale creata da Microsoft. Dal 1 dicembre infatti per accedere gratuitamente al servizio si potrà utilizzare solo il periodo di prova, terminato il quale, bisognerà aderire ad un programma di abbonamento a pagamento.

Ma com'è nato Xbox Music? Con l'arrivo di Windows 8, ormai quasi due anni fa, Microsoft ha rivoluzionato il suo servizio di streaming musicale mandando in pensione Zune Music Marketplace e dando vista a Xbox Music. Il nuovo servizio rendeva disponibili numerose tracce audio ascoltabili con tutti i dispositivi compatibili (Windows, Windows Phone e Xbox ma anche i sistemi operativi mobili iOS e Android). Le prime novità al servizio erano arrivate con la versione 8.1 di Window ma il servizio era rimasto invariato con un accesso gratuito per i primi sei mesi.

Come guadagnava Microsoft? Attraverso la visualizzazione dei banner pubblicitari. Evidentemente però la strategia non è andata a buon frutto, forse anche per lo sviluppo e il successo di competitor temibili come Spotify, Fatto sta che dal 1 Dicembre gli utenti che vorranno continuare a sfruttare il servizio dovranno sottoscrivere un abbonamento. Si chiamerà Xbox Music Pass il via libera al servizio e avrà un costo di 9.99 euro al mese.

Il rischio è che Microsoft continui a perdere clienti e che il suo servizio di streaming musicali sia destinato a scomparire per sempre. I nuovi sviluppi non toccheranno i brani già acquistati: in quel caso gli utenti potranno continuare ad ascoltarli da tutti i dispositivi associati al loro account.

Articoli Correlati
LG risponde all'arrivo in Italia del Gear VR (venduto a 199 dollari), casa Samsung, con il nuovo VR for G3: basato su Cardboard, l'ecosistema di Google, il dispositivo è stato creato per inserire la realtà virtuale tra i top di gamma dell'azienda. Il visore per la realtà virtuale è un gadget che funziona insieme allo smartphone LG G3 ed è semplicemente una versione in plastica del Google Cardboard. Il VR for G3 di LG è una specie di custodia senza componenti hardware, ha un anello magnetico in neodimio che permette agli utenti di scorrere tra i menù perchè lavora insieme al giroscopio magnetico: lo scrolling avviene senza toccare il display (si possono anche abbinare le cuffie Bluetooth LG Tone Infinim). Di fronte sono presenti i 4 ritagli per il flash, l’autofocus laser, l’altoparlante e i Rear Key e la fotocamera. Come si usa? L'utente inserisce l’LG G3 nel visore e, attraverso le applicazioni compatibili, ottiene un’esperienza di realtà virtuale. Il display Quad HD e lo speaker da 1 Watt con Boost AMP permettono un coinvolgimento totale! Gli acquirenti di LG G3 potranno avere gratuitamente VR for G3: la promozione è pensata per festeggiarne l'arrivo. Il nuovo SDK è stato rilasciato dalla compagnia per offrire un visore gratuito agli utenti che acquistano un LG G3.

Prodotti - Comunicablog