Hp e i notebook convertibili: Envy x360 e Pavilion x360

L'ultima frontiera dei notebook sono i "convertibili" ovvero quei dispositivi che con un semplice gesto possono trasformarsi in tablet per permettere un secondo utilizzo del dispositivo. Anche HP, leader nella…

L’ultima frontiera dei notebook sono i “convertibili” ovvero quei dispositivi che con un semplice gesto possono trasformarsi in tablet per permettere un secondo utilizzo del dispositivo. Anche HP, leader nella produzione di computer, si è voluta adeguare alle nuove tendenze lanciando due nuovi prodotti: si tratta di HP Envy X360 e HP Pavilion x360. Ecco le caratteristiche di questi nuovi computer portatili.

Il meno potente tra i due è Hp Pavilion x360 disponibile in diversi modelli a diverse fasce di prezzo. Si parte con il dispositivo da 11 pollici disponibile in due misure: con il display da 11″ e con display da 13″. Il più piccolo parte da un prezzo di 410 euro con processore Intel Pentium N3700 e 4 GB di RAM per arrivare ad un prezzo di 500 dollari con la versione con processore Intel Core M e 128 GB di SSD. Ancora più performante la versione più grande con schermo da 13″ e processore Intel Core i3 o i5 e fino a 16 GB di RAM (e hard disk da 500 GB) a partire da 530 dollari.

Di livello superiore Hp Envy x360 con schermo da 15.6″. A governare questo dispositivo un processore Intel Core i5 o i7. Il comparto memoria arriva fino a 16 GB di RAM e 500 GB di hard disk. Anche in questo caso saranno disponibili diverse configurazioni per soddisfare le esigenze di tutti. I modelli si distinguono anche per la risoluzione dello schermo: l’entry level con risoluzione 720p e 500 GB di hard disk sarà disponibile a 680 dollari. Bisognerà aggiungere poco meno di un centinaio di dollari per aggiudicarsi il modello Full Hf con 1 TB di memoria. Entrambi i modelli potranno arrivare ad un massimo di 16 GB di RAM.

Sia Envy x360 che Pavilion x360 avranno due cerniere che permetteranno una rotazione di 360° per utilizzare il computer come un vero e proprio tablet. HP ha anche pensato a migliorare la durata della batteria che si attesta intorno alle otto ore e quarantacinque minuti.



 

Aggiungi un commento